L'inquinamento atmosferico da particolato rappresenta un grave problema di salute pubblica. Gli attuali indicatori PM10 e PM2.5, basati sul peso delle particelle, non descrivono in modo esauriente l'impatto a breve termine sulla salute. Gaëlle Uzu, ricercatrice associata IRD1 all’Istituto di Geoscienze dell’Ambiente dell’Università Grenoble Alpes, pone l’attenzione su un ulteriore indicatore: il Potenziale Ossidativo.