artigiani

Saldatura TIG / di metalli

Air Liquide spiega i processi di saldatura TIG: principio, applicazioni, materiali d'apporto, consigli.

Questa tipologia di saldatura trova la sua origine negli anni '50 in Francia. In questa pagina potrai scoprire i progressi compiuti nel campo della saldatura TIG.

schema del processo tig

Cos'è il processo di saldatura TIG? 

Il processo TIG ( la cui sigla significa Tungsten Inert Gas) è un processo di saldatura ad arco con elettrodo infusibile e protezione del bagno di fusione con gas inerte. Questo processo di saldatura sotto flusso di gas può essere realizzato con o senza metallo d'apporto. Il gas utilizzato è necessariamente inerte, spesso a base di argon puro o miscela di argon elio o idrogeno. Il tasso di ossigeno deve essere basso per non usurare prematuramente l'elettrodo.

Nel caso di utilizzo di argon-elio è possibile  ottenere una bagnatura eccellente oltreché un collegamento tra il cordone e il materiale di saldatura molto spianato, aspetto sicuramente positivo in vista del risultato finale.

Durante il proprio lavoro, indipendentemente dal progetto, il saldatore aziona il pulsante nella posizione di saldatura. Questa azione crea un arco elettrico di debole potenza ad alta frequenza, che ha la proprietà di innescarsi  con facilità tra l’elettrodo in tungsteno e il pezzo. La corrente (corrente continua o corrente alternata) va poi progressivamente  aumentando fino al set point. L'arco ha un'energia tale da raggiungere temperature sufficientemente alte per eseguire la saldatura. L’operatore, muovendosi liberamente e mantenendo la debita distanza, riesce così a saldare il materiale.

Se viene utilizzato un metallo d'apporto, questo è presente sotto forma di bacchetta nella modalità manuale o di bobina nella modalità automatica. 

Lo sapevi? È possibile utilizzare un altro flusso di gas di protezione per evitare l'ossidazione del rovescio del giunto,  questi speciali accorgimenti vengono in particolare utilizzati per le leghe sensibili all’ossidazione come ad esempio l'inox. Il gas di protezione può essere della stessa natura del gas di protezione utilizzato per la TIG, oppure azoto o miscela azoto-idrogeno.

Quali sono le applicazioni derivate del processo di saldatura TIG? 

Analogamente al principio dell'applicazione della saldatura ad arco TIG, sono state sviluppate diverse tecniche. È possibile citare: 

  • La saldatura di metalli a puntatura TIG. Viene utilizzata per realizzare saldature su spessori fino a 2 mm, su acciai non legati e inox.
  • La saldatura di metalli TIG multicatodo: un processo di saldatura ad arco che prevede l'utilizzo di più torce contemporaneamente (2-4 torce). Questo metodo permette di aumentare la velocità di produzione da 2 a 4.
  • I dispositivi di saldatura per il processo ad arco sommerso con tungsteno possono essere adattati alla saldatura ad arco con elettrodo rivestito grazie a una "modalità" MMA (Manual Metal Arc Welding) per l'esecuzione di saldature.

Il processo di saldatura TIG è particolarmente indicato quando si rende necessaria la saldatura di piccoli spessori di materiale (pochi decimi di millimetro). Ciò nonostante non è consigliabile per la lavorazione di spessori superiori a qualche millimetro con una sola passata (non si usa per saldare spessori superiori a 5~6 mm). 

Quali sono i campi di applicazione della saldatura TIG? 

La saldatura TIG può avvenire in modalità manuale, automatica e robotizzata. Questo tipo di saldatura è spesso impiegato per spessori da bassi medi. Come già detto qui sopra, le operazioni di saldatura su spessori superiori sono rare, poiché la loro esecuzione richiede tempi più lunghi rispetto ad altri metodi, come la saldatura MIG/MAG, LASER, ecc.

Il vantaggio principale risiede nella migliore qualità dei cordoni. 

Il procedimento TIG TIG viene spesso utilizzato in settori avanzati, nelle apparecchiature meccaniche in pressione, nell’industria alimentare, nell’aeronautica o nel nucleare. Il TIG consente una regolazione fine dei parametri per una migliore gestione del processo. Si consiglia l'uso di questo procedimento in luoghi chiusi, come, ad esempio, un’officina, e non all’aria aperta (ad esempio area edilizia) poiché un vento anche leggero può disperdere il gas di protezione.

Quale metallo d'apporto usare per la saldatura TIG? 

Il TIG è nella maggior parte dei casi utilizzata per la saldatura omogenea: il metallo d'apporto prescelto è di una qualità molti simile a quella del metallo di base. Il metallo d'apporto si presenta sotto forma di bacchetta per saldatura per la saldatura manuale oppure come filo per saldatura (bobina, analogamente alla saldatura MIG/MAG) per la saldatura automatica.

Consigli per la saldatura TIG 

Traendo le conclusioni, definiamo il TIG come un processo a bassa densità di energia che permette quindi di limitare le deformazioni.
Alcuni consigli per una lavorazione ottimale:

  • Verificare con regolarità lo stato dell'attrezzatura, degli accessori e del materiale da saldatura, la geometria e la finitura dell’elettrodo
  • Curare lo stato della superficie del materiale base,, soprattutto per l'alluminio
  • Verificare la portata del gas per una protezione ottimale di bagno di fusione e elettrodo dagli inquinamenti di ossigeno e azoto dell'atmosfera.

Air Liquide, azienda esperta in gas di saldatura e soluzioni per la saldatura, può fornire consigli e proporre le migliori pratiche per qualsiasi tipo di saldatura sotto flusso di gas (TIG, MIG/MAG, arco plasma, laser). I nostri esperti sapranno aiutarti nella scelta del processo di saldatura più adatto e potranno eseguire un controllo dei tuoi impianti e del tuo materiale da saldatura.

Hai qualche domanda sulla saldatura industriale? Compila il nostro form di contatto

I nostri esperti ti risponderanno velocemente
Data and privacy